L’articolazione del ginocchio, dal punto di vista osseo, è costituita da femore , tibia e rotula.

Le due grandi ossa chiamate Femore e tibia sono ossa di grandi dimensioni che devono sostenere tutto il peso del nostro corpo, anche sotto stress fisico, mentre la rotula contribuisce al movimento di flesso-estensione del ginocchio. Tra il Femore e la Tibia sono interposti i menischi, le due ossa sono unite da robusti legamenti e l’intera articolazione e racchiusa in un rivestimento chiamato capsula articolare. I legamenti sono 4; due laterali chiamati collaterale mediale o interno(LCM)e collaterale laterale o esterno (LCL), ed altri due interni chiamati ; legamento crociato anteriore(LCA) e legamento crociato posteriore (LCP). Nella parte superiore della tibia subito sopra la cartilagine ci sono due sottili cuscinetti fibro cartilaginei, chiamati menischi ,uno mediale ed uno laterale. La patologia più frequente che riguarda il ginocchio interessa i menischi, i legamenti, in particolare il crociato anteriore e la cartilagine. I sintomi più comuni sono, il dolore articolare, la tumefazione, la rigidità e l’instabilità articolare, fino ad arrivare alla zoppia con limitazione alla deambulazione.

Le Articolazioni

Le articolazioni sono le unioni tra i segmenti dello scheletro. Come tante strutture meccaniche anche esse sono soggette a usura, ed infatti esistono diversi tipi di patologie causate da movimenti e dal carico, che con il passare del tempo e con l’utilizzo ripetuto, determinano lentamente alterazioni più o meno gravi. Anche nel ginocchio , gli stress causati dallo sport, dai lavori fisici pesanti o gli squilibri muscolari sono alcune tra le condizioni che colpiscono e degradano la cartilagine articolare e usurano o danneggiano ossa, menischi e legamenti portando a un quadro di artrosi conclamato. Esistono altre patologie che accelerano i fenomeni degenerativi della cartilagine o delle ossa e purtroppo sono abbastanza frequenti ad una certa età, ad esempio il diabete o la gotta.
Gli infortuni sportivi legati al ginocchio sono più frequenti in alcuni sport, come lo sci o il calcio, che tipicamente interessano i legamenti ed i menischi.
Alcune tra le patologie che causano un blocco articolare o un instabilità legamentosa, sono spesso patologie da trattare esclusivamente in modo chirurgico.

I Legamenti Crociati

I legamenti crociati sono il perno della stabilità del ginocchio. Si trovano tra il femore e la tibia e stanno all’interno dell’articolazione. Si chiamano legamenti crociati perché si incrociano al centro dell’articolazione.

La Rotula

La flesso-estensione del ginocchio è possibile grazie ad un interazione muscolo-tendinea di cui la rotula è una parte fondamentale. Camminare o solamente stare in piedi quindi è possibile grazie al lavoro simultaneo dei muscoli dei tendini e della rotula del ginocchio.

I menischi

I menischi sono delle strutture fibrocartilaginee con una forma simile ad una mezza luna che si interpongono tra i condili femorali e i piatti tibiali. Si trovano due menischi per ogni ginocchio, quello interno o mediale e quello esterno o laterale. I menischi sono molto versatili proprio perché agiscono a diversi livelli. Hanno ad esempio la funzione di creare un appoggio congruente nel rapporto tra femore e tibia, visto che la tibia ha un appoggio piano ed il femore convesso, distribuendo così il carico in modo uniforme su tutta la superficie articolare. Un’ altra funzione inoltre e quella di fare da cuscinetto, assorbendo gran parte della pressione provocata dal movimento e dal carico. I menischi sono soggetti a frattura per traumi distorsivi , cioè per la rotazione violenta del femore sulla tibia , che chiaramente poggia a terra, questo è il tipico caso di trauma al menisco.