L’anca è l’articolazione che collega il femore al bacino permettendogli così il movimento. La testa del Femore inserita saldamente nella cavità acetabolare del bacino è una struttura molto stabile ed al tempo stesso mobile. Come tutte le articolazioni portanti, ovvero sottoposte al peso corporeo, è soggetta a pressioni elevatissime durante il suo funzionamento. E’ indispensabile, per un movimento armonioso, che la testa del femore sia perfettamente sferica e che il rivestimento cartilagineo sia sempre lubrificato. Se queste condizioni, che rappresentano la normalità, variano anche di poco, il delicato equilibrio inizia ad alterarsi, l’anca diventa dolorosa e rigida limitando il movimento.

L’anca dolorosa è detta coxalgia. Frequentemente il dolore è localizzato in sede inguinale, di solito accompagnato da localizzazione glutea e trocanterica.
La coxalgia nella stragrande maggioranza dei casi è legata ad una artrosi dell’anca o ad una necrosi cefalica. La difficoltà di una diagnosi precisa spesso è causata dalla profondità dell’articolazione.